Blog - Risparmio Energia Italia

Vai ai contenuti

BONUS ELETTRODOMESTICI 2018: COME ACQUISTARE NUOVO FRIGORIFERO FORNO LAVATRICE

Risparmio Energia Italia
Pubblicato da in Green Economy ·
Tags: elettrodomestici
Bonus elettrodomestici 2018 acquisto frigorifero, forno, lavatrice e mobili è un'agevolazione fiscale per chi effettua lavori di ristrutturazione edilizia. Il bonus elettrodomestici è stato confermato nella nuova Legge di Stabilità 2018.
In attesa di nuovi sviluppi, ricordiamo che il bonus elettrodomestici spetta ai soli contribuenti che acquistano nuovi arredi ed elettrodomestici a seguito di lavori di ristrutturazione edilizia iniziati dal 1° gennaio 2017 in poi, per i quali spetta una detrazione Irpef pari al 50% sugli acquisiti di cucine, forni, frigoriferi, lavastoviglie, ecc. purché efficienti energicamente e di classe superiore alla A+ mentre per i forni basta la classe A e pompe di calore.

Tali agevolazioni consistono quindi in una detrazione pari al 50% per le spese sostenute per acquistare arredi e mobili, grandi elettrodomestici o del 65% per interventi volti al risparmio energetico ma sempre per quelle parti di casa oggetto di ristrutturazione edilizia entro un massimo di spesa pari a 10.000 euro che si aggiungono ai 96.000 euro spettanti per i lavori di ristrutturazione ordinario e straordinaria.  

Ecco come scegliere gli elettrodomestici nuovi

Non trascurare la manutenzione
E’ fondamentale, per evitare gli sprechi energetici, controllare sempre le guarnizioni di frigoriferi e congelatori e sostituirle se necessario. Una guarnizione usurata genera infatti dispersioni energetiche non indifferenti oltre a mettere il motore dell’apparato sotto sforzo.
Non trascurare neanche lo sbrinamento periodico poiché l’accumulo di ghiaccio impedisce il corretto passaggio di aria fredda, quindi affatica il motore che non riesce a mantenere la temperatura richiesta dal termostato.

Attenzione a forno e lavastoviglie
Forno e lavastoviglie sono sicuramente gli elettrodomestici più sensibili all’usura per via del rischio di accumulo di cibo. Un forno non pulito con cura prima dell’accensione è soggetto a notevoli dispersioni di calore.
Nella lavastoviglie la situazione è ancora più delicata perché accumuli di residui alimentari in filtro e ugelli degli spruzzatori possono causare dei blocchi o ridurre il getto di acqua, rendendo inefficace il ciclo di lavaggio

Staccare la spina
Ricordiamo sempre di staccare la spina agli elettrodomestici che sappiamo non utilizzeremo per un lungo periodo. Se la lavatrice si adopera solo 1 o 2 volte a settimana è bene sempre ricordarsi di scollegare l’alimentazione elettrica. Sbalzi repentini di corrente, come quelli che possono verificarsi durante un temporale, potrebbero infatti danneggiare in modo irreparabile il nostro elettrodomestico.
Inoltre scollegare gli elettrodomestici permette di prevenire gli sprechi legati alle dimenticanze di spie luminose accese.

La ciabatta parafulmine
Se vogliamo evitare che un temporale improvviso o uno sbalzo di tensione inatteso metta fine alla vita dei nostri elettrodomestici in commercio, negli ultimi anni, si sono diffuse delle utilissime ciabatte multipresa parafulmini.

Quando dire addio all’elettrodomestico
E’ risaputo infatti che i recenti sviluppi tecnologici consentono ogni giorno di ottenere dispositivi sempre più efficienti dal punto di vista energetico. Sostituire pertanto un dispositivo datato, con uno dotato delle più moderne tecnologie di risparmio energetico, magari appartenente anche ad una classe superiore rispetto a quello che andiamo a sostituire, potrebbe farci risparmiare un bel po’ di denaro sulle nostre bollette elettriche.

Bonus acquisto elettrodomestici 2018:
• Frigorifero: uguale o superiore alla classe energetica A+;
• Lavatrice: uguale o superiore alla classe energetica A+;
• Lavastoviglie: uguale o superiore alla classe energetica A+;
• Forno: di classe energetica A.

Detrazione 65% sulle spese effettuate per interventi volti al risparmio energetico:
• Pompe di Calore a sostituzione di scaldacqua tradizionali;
• Pannelli per la raccolta di energia solare per scaldare l’acqua;
• Caldaie a condensazione;
• Isolamento delle pareti o la coibentazione dei sottotetti atta ad impedire la dispersione termica;
• Finestre e infissi che aumentano l’efficienza energetica della casa;
• Impianti geotermici.






Nessun commento

RISPARMIO ENERGIA S.r.l.

PADOVA
Via della Croce Rossa, 42 - 35129  
Telefono: +39 0498072236 - Fax: 0232066897
E mail: info@risparmioenergiaitalia.it
TERMINI E CONDIZIONI LEGALI

ORIARIO DI UFFICIO
Lunedì - Venerdì: 9:30 - 19:00

P.IVA 04803340282 - Numero REA PD - 419647
logo risparmio energia
pagamenti re
Torna ai contenuti