Blog - Risparmio Energia Italia

Vai ai contenuti

COME LEGGERE UNA BOLLETTA DELLA LUCE?

Risparmio Energia Italia
Pubblicato da in Tutorial ·
Tags: bollettalucetutorialrisparmioconsumiletturagasspesamateriaimposte
COME LEGGERE UNA BOLLETTA DELLA LUCE?

Da una statistica condotta è risultato che l’89% delle persone non sono in grado di leggere i propri consumi energetici (luce e gas). Come leggere quindi una bolletta elettrica?



 
Ecco cosa ci consiglia il nostro Prof. Gino, esperto del Risparmio Energetico:

Prima di tutto è bene fare una precisazione: alcune componenti del prezzo dipendono dal fornitore, altre rimangono invariate. Le componenti della bolletta sono divise in 4 gruppi che ora cercheremo di spiegare.

SPESA PER LA MATERIA
 
La spesa per la materia (energia) è divisa in due sezioni: la quota fissa e la quota variabile. La quota fissa si paga indipendentemente dal consumo, mentre la quota energia si paga in proporzione al consumo. La quota energia è poi suddivisa in altre voci (prezzo dell’ energia, perdite i rete, dispacciamento e perequazione).

 
SPESA PER IL TRASPORTO E LA GESTIONE DEL CONTATORE
 
La spesa per il trasporto e la gestione del contatore è legata al trasporto dell’energia. Le tariffe sono stabilite dall’Autorità Garante per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI). Quindi il prezzo non varia tra i diversi fornitori. La spesa complessiva è la somma di:
    • Quota fissa
    • Quota potenza
    • Quota energia

 
SPESA PER ONERI DI SISTEMA
 
La spesa per oneri di sistema copre i costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema elettrico ed il prezzo è stabilito dall’ AEEGSI      trimestralmente, quindi non varia in base al fornitore scelto. Anche qua abbiamo quota fissa e quota energia. Nel caso dell’energia elettrica abbiamo una differenza tra le tariffe per i residenti e per i non residenti.

IMPOSTE
 
Le imposte, che rimangono invariate per ogni fornitore e sono stabilite dalle leggi statali. Esse sono costituite dalle accise, che si applicano all’energia consumata, e dall’IVA al 10%, applicata sull’importo totale della bolletta (di conseguenza è influenzata anche dalla tariffa scelta).

IMPORTO TOTALE

È dato dalla somma di spesa per il costo energia + spesa di trasporto e gestione contatore + oneri di sistema e totale imposte e IVA. In alcuni casi sono presenti anche Bonus sociale, ricalcoli e altri importi.


La seconda pagina della bolletta Enel è dedicata al dettaglio dei consumi fatturati e delle letture. Il box consumo annuo contiene la somma dei consumi degli ultimi 12 mesi, ma se la fornitura è stata attivata da meno di 1 anno viene riportata una stima. Il box consumo rilevato indica i kilowattora risultanti fra due letture comunicate al distributore e il box centrale è dedicato al dettaglio letture, ma in mancanza di letture rilevate indica la lettura stimata. Il box in basso denominato Variazione sull’anno del consumo rilevato compare in bolletta solo una volta l’anno per l’andamento dei consumi suddivisi per fascia oraria.

Hai altre curiosità sul mondo dell'Efficienza Energetica? Segnalaci quale argomento vorresti approfondire e noi saremo felici di parlarne nella prossima "lezione"!







Nessun commento

RISPARMIO ENERGIA S.r.l.

PADOVA
Via della Croce Rossa, 42 - 35129  
Telefono: +39 0498072236 - Fax: 0232066897
E mail: info@risparmioenergiaitalia.it
TERMINI E CONDIZIONI LEGALI

ORIARIO DI UFFICIO
Lunedì - Venerdì: 9:30 - 19:00

P.IVA 04803340282 - Numero REA PD - 419647
logo risparmio energia
pagamenti re
Torna ai contenuti